Marigliano, sequestrato capannone trasformato in deposito illegale di indumenti usati

Anita Capasso

Sequestrati 800 mc di abiti usati. Sigilli anche a un'area di 500 mq colma di rifiuti. Denunciata una cittadina ucraina di 44 anni. --- FOTO ---

MARIGLIANO - Sigilli ad un capannone abusivo contenente indumenti usati. Si potrebbe trattare di indumenti rubati dai contenitori comunali di raccolta degli abiti dismessi. L'inchiesta si sta muovendo su questo fronte. La scoperta è stata fatta durante un servizio di perlustrazione del territorio, volto alla prevenzione dei reati ambientali.

 I  carabinieri forestali, agli ordini del comandante Alessandro Cavallo, e la polizia locale, agli ordini del comandante Emiliano Nacar, sono stati attratti sul posto da una notevole quantità di rifiuti, depositati su un suolo privato, adiacente ad un capannone industriale.

Il controllo è avvenuto a via masseria Montevergine. E' così che i carabinieri  e gli agenti hanno fatto irruzione all'interno della struttura di 800 mq circa, scoprendo che era stata avviata un'attività di recupero di abiti usati senza alcun tipo di autorizzazione. Sono stati rinvenuti infatti circa 800 mc di vestiti usati accatastati in buste di plastica.

Sul posto è stata  identificata e denunciata una cittadina Ucraina di 44 anni che gestiva l'attività illecita. Il personale operante , inoltre,  all'esterno del manufatto ha trovato ingenti quantitativi di rifiuti depositati su suolo nudo, plastiche, ferro, vestiti usati e materiale di risulta edile.

L'intera area di 1300 mq circa è stata  sequestrata e la cittadina ucraina è stata  deferita all'A.G. per gestione illecita e abbandono di rifiuti. Altro reato contestato: la ricettazione in quanto nessun dato  è stato fornito circa i vestiti usati rinvenuti. Non è stato possibile risalire alla loro provenienza, i vestiti potrebbero provenire anche dagli appositi contenitori per abiti usati messi a disposizione per la raccolta dai comuni.

Si tratta di indumenti non sottoposti a sanificazione e che dovranno essere distrutti. È stato accertato, inoltre,  che l'area in cui operava la ditta abusiva era anche sotto vincolo cautelare di sequestro, motivo per il quale ci sono anche altri tre indagati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore