Usura a Brusciano e San Vitaliano: quattro persone nei guai

Redazione

BRUSCIANO – SAN VITALIANO - Arresti domiciliari  per una  donna, ritenuta il reale dominus del rapporto usurario e  divieto di dimora ed obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti del marito, della figlia e del genero.

Questo è il risultato di un’indagine della Guardia di Finanza di Casalnuovo su un efferato caso di usura tra i comuni di Brusciano e San Vitaliano.

I militari della Compagnia di Casalnuovo di Napoli hanno proceduto a dare esecuzione , su  richiesta della Procura della Repubblica di Nola, a un' ordinanza di applicazione di misura personale cautelare nei confronti degli indagati. I  quattro soggetti  sono gravemente indiziati dei delitti di usura ed estorsione e già gravati da precedenti penali.

Le indagini espletate dalla Compagnia di Casalnuovo di Napoli, che scaturiscono da una denuncia presentata da due coniugi di Brusciano,  hanno accertato che gli indagati, a fronte dei prestiti concessi, richiedevano ed ottenevano, applicando alle somme corrisposte tassi di interesse superiori anche al 340 % annuale, non solo la restituzione di denaro contante, ma anche la consegna delle poste-pay relative ai sussidi concessi dall’I.N.P.S. di cui le vittime erano destinatari per la loro difficile condizione economica.

La situazione è stata ulteriormente aggravata dalle reiterate e gravi minacce rivolte alle persone, finalizzate ad ottenere finanche la consegna della nuova carta di reddito di cittadinanza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250