Marigliano: ' Gente che non Molla'. La solidarieta' alla PL del gruppo Il Fuori dal Coro

Redazione

MARIGLIANO-  Dopo il vile gesto perpetrato nella notte del 2 giugno ,alle ore 23:30 circa, contro  le auto di servizio, arriva  la solidarietà alla Polizia Locale di Marigliano  anche dal gruppo Il Fuori dal Coro,  una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d'Italia.

In una lettera inviata al sindaco di Marigliano  Antonio Carpino e  al comandante della  polizia locale di Marigliano,  Emiliano Nacar, e p.c. al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca si legge:

“GENTE CHE NON MOLLA

Egregio Sig. Sindaco del Comune di Marigliano, chi Le scrive è il Fuori Coro, una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d'Italia. Non siamo un gruppo politicizzato né facciamo attività sindacale, siamo solo uniti dalla passione per il nostro lavoro per il quale promuoviamo iniziative ed attività, volte al riconoscimento della nostra categoria spesso sottostimata e poco apprezzata.

Abbiamo appreso dal quotidiano on line "www.marigliano.net" che due auto di servizio del Comando di Polizia Locale del Comune che Lei rappresenta, sono state oggetto di un atto vandalico di gravità estrema e preoccupante. Infatti, individui ancora senza volto, (ma si ritiene possa trattarsi di due giovani, secondo i primi dati raccolti dalle immagini di videosorveglianza)nottetempo e protetti dal favore delle tenebre, hanno squarciato i pneumatici delle auto di servizio di cui sopra.

Non sappiamo, visto che le indagini sono ancora in corso, quale sia stata la molla che abbia spinto questi vandali ad accanirsi sui mezzi di servizio in dotazione alla Locale, ma quasi certamente, questo atto vandalico ed intimidatorio, nasce dall'astioso risentimento di alcuni individui, nei confronti del massiccio lavoro messo in atto dal Comandante Emiliano Nacar e dai suoi Agenti, per il controllo del territorio, per tutte le azioni tese al contrasto dei reati e per ripristinare quella legalità e quell'ordine che sono elementi fondamentali per qualsiasi contesto comunitario.

Questo  barbaro gesto di distruggere si manifesta, quando uomini in divisa, rappresentanti di una istituzione e latori di un'idea di civile convivenza e rispetto della Legge, svolgono con passione e zelo i propri compiti; queste virtù allora, sono vissute purtroppo da molti, come un fastidio e come un insulto che troveranno la loro magra soddisfazione in una notte qualunque, ombre tra le ombre che con un coltello vendicatore sfogheranno su dei pneumatici tutto il loro livore e la loro miserrima pochezza civica e civile.

Ma non si illudano questi soggetti, non saranno certamente i loro miseri temperini a far desistere il Comandante Nacar ed i suoi validi Agenti e collaboratori, a farli desistere dai loro propositi; propositi che parlano di coraggio, legalità e rispetto, nonostante l'odio che li accompagna e che accompagna il loro operato.

Resta il fatto che purtroppo, ancora una volta, la Polizia Locale e chi la rappresenta è stata presa a bersaglio da individui refrattari a qualsiasi ordine ed etica comportamentale.

La lista di questi atti vandalici è lunghissima ed anche questo vostro Comune campano non è stato esentato da questi atti di violenza ingiustificata e feroce.

Rimane la consapevolezza di lavorare per il bene della comunità e per il buon ordine sociale, uno dei fondamentali pilastri sui quali si basa una società evoluta come la nostra che certamente non riconosce, e come potrebbe farlo, chi si arroga il diritto di trasgredire a qualsiasi codice comportamentale o no che sia e pretendere poi di cercarsi una giustizia privata che altro non è che degradante vandalismo ed insulso danneggiamento.

Per questi motivi, il Fuori Coro, vuole manifestare a Lei Sig. Sindaco, ai nostri fratelli della Polizia Locale Emiliano Nacar e tutti gli Agenti della Locale di Marigliano vittime di questo inqualificabile atto intimidatorio e revanscista, piena solidarietà ed emotiva compartecipazione; purtroppo l'inciviltà ed il barbaro vandalismo sono piante sempreverdi che non conoscono avvizzimento.

Sperando che ai colpevoli venga presto dato un nome ed un volto, ribadiamo a tutti Voi, la nostra solidarietà e vicinanza ed auguriamo al Comandante Nacar ed ai suoi ragazzi, buon lavoro.
Polizia Locale di Marigliano, gente tenace, gente che non molla. Fieri di Voi, colleghi”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250