Marigliano Mariglianella, Agrimonda: tecnici e Associazioni vogliono i dati Arpac

Anita Capasso

 

 

MARIGLIANO - MARIGLIANELLA - Agrimonda: che fine hanno fatto i risultati delle analisi effettuate dall'Arpac sui terreni e sulle falde, vicino al sito del deposito chimico incendiato ? " Di certo -spiega il geologo Salvatore  De Riggi-  le analisi sul rifiuto che costituiva il cumulo hanno mostrato alti valori di idrocarburi, metalli pesanti e di alcuni pesticidi".

 

Si teme che   gli stessi veleni possano aver contaminato suolo e acqua. Preoccupazioni vengono manifestate da Ciro Tufano, a capo del Cat, e residente proprio  vicino al luogo del disastro.

Ricordiamo che la bomba ecologica Agrimonda, era costituita  dalle ceneri combuste di  5 mila tonnellate di fitofarmaci e chimici per l'agricoltura andate in fumo in seguito ad un incendio doloso sviluppatosi nel lontano  1995.

 

Veleni che sono rimasti sul luogo del disastro 23 anni, coperti solamente da un telone che in più occasioni si si è squarciato.   Soltanto nel dicembre scorso  sono stati rimossi i cumuli chimici, ma  senza bonifica.  Intanto c’è qualcuno del posto  che convive ancora con i lezzi e che teme per il proprio stato di salute.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore