Abbigliamento taroccato: sequestrate anche piastre e cliche' per falsificare i capi

Redazione

SANT'ANTIMO - Denunciata in stato di libertà per contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni dai carabinieri della tenenza locale.

 

 Si tratta di  una 42enne del luogo già nota alle forze dell’ordine che in concorso con soggetti ancora in via di identificazione aveva allestito in 3 box sottostanti a uno stabile di via nuova detta Casoria un deposito usato come centrale per applicare il marchio falso delle più famose case di moda italiane ed estere a capi di abbigliamento, accessori e scarpe.

La perquisizione effettuata dai carabinieri ha consentito di rinvenire e sequestrare 412 capi di abbigliamento, 116 portafogli e 232 paia di scarpe.

Trovati e sequestrati anche 3 piastre per serigrafia e 9 cliché falsi delle varie marche nonché 35 capi di abbigliamento ancora privi di marca ma che di li a poco sarebbero stati griffati e venduti come “di marca”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore