La Promobasket pronta per i play-off

Redazione

MARIGLIANO - E' terminata lo scorso week-end la regular season del campionato di serie C Silver che ha visto chiudere al quinto posto la Promobasket Marigliano. Campionato finora sopra le righe per il sodalizio mariglianese che ha viaggiato al secondo posto per lunghi tratti del torneo, dominato dal New Basket Caserta, ed ha chiuso dopo 24 gare comunque con un record di 17 vittorie e 7 sconfitte, a ridosso di squadre super attrezzate come Benevento e Ischia. Abbiamo fatto un primo bilancio con il presidente della società Salvatore De Riggi. 

 La Promobasket chiude al quinto posto e raggiunge i playoff di serie C silver, contenti?

 "Beh, direi proprio di sì. Abbiamo centrato in pieno il nostro obiettivo in questo primo anno di C Silver, cioè la salvezza, conquistando uno dei nove posti disponibili per i play-off. In realtà l’obiettivo salvezza+playoff è stato centrato da tempo, dopo che per buona parte del girone di andata siamo stati secondi; se poi teniamo conto che siamo finiti quinti a 2 punti dalla coppia Forio-Benevento e a 4 punti da Cava, meritatamente seconda, possiamo dire che è stato un successo. Le squadre sopra di noi hanno speso molto di più, allestendo roster zeppi di giocatori di serie superiore, con Caserta che ha schierato addirittura Linton Johnson... E poi non dimentichiamo che abbiamo dovuto anche “digerire” un cambio allenatore a metà stagione.

 

Quali meriti per questa fin qui ottima stagione?

 I meriti vanno ripartiti tra tutti, dirigenti, staff tecnico e giocatori. Innanzitutto voglio ricordare il grosso lavoro di programmazione fatto tra giugno e luglio scorso anno dalla società, in primis Sergio Pesce e Mimmo Napolitano, che ha consentito di allestire un roster giovane ma di grande prospettiva e qualità, senza dimenticare il lavoro quotidiano di tutti gli altri dirigenti nell’organizzazione dell’attività. Lo staff tecnico: coach Enzo Maria, che ha guidato la squadra fino a gennaio, lasciando poi per motivi personali a Francesco Persico, che ha preso in mano una squadra fortemente indirizzata nel gioco e l’ha lentamente rimodellata, con Lucio Valletti, che in qualità di assistente ha fatto anche da trait d’union nel cambio allenatore; Giovanni Di Marco, prepatore fisico e Antonio Esposito, fisioterapista che fanno si che i nostri ragazzi scendano in campo sempre nelle migliori condizioni fisiche. La squadra: un mix di esperienza e di giovani con tanta voglia di fare e di mettesi in mostra, che hanno formato un bel gruppo anche nello spogliatoio, ben seguiti dal dirigente accompagnatore Luigi Lo Regio. Infine, voglio ricordare i nostri sponsor, che con i loro contributi hanno permesso la partecipazione al campionato di C Silver.

 

Cosa serve per il definitivo salto di qualità?

 

“Se dici che sei di Marigliano ti risponderanno Pallacanestro”: cito il titolo del libro di Saverio Granato per ribadire quanto la pallacanestro sia radicata in questa città, ma per fare sport oggi servono strutture sportive, competenza, sinergie e soldi, sia per i campionati senior che per quelli giovanili. Servono dirigenti e addetti ai lavori (allenatori e istruttori), per dare una mano a gestire l’attività: l’invito è rivolto sia a giovani ed inesperti da formare , sia ad ex giocatori e dirigenti della pallacanestro cittadina. Serve un maggior supporto e vicinanza dalle realtà imprenditoriali e commerciali della zona, che non devono aver remore nello scegliere un’associazione come la nostra che senza spese folli ha riportato Marigliano nel gotha della pallacanestro regionale, facendo contemporaneamente attività per circa 150 ragazzi e bambini, sicuramente diversa dai tanti esempi in città di società sportive che nascono e muoiono nel giro di mezza stagione. Servono più spazi in palestra, ma questo è un discorso lungo e già noto, e servono sinergie con altre realtà locali per unire forze e ottimizzare l’attività giovanile.

 

Obiettivo di questi play-off?

 

La squadra e la società non sono appagati, vogliamo fare bella figura e raggiungere il massimo possibile, ben consci che a partire dal secondo turno ci aspetteranno squadre sulla carta meglio attrezzate di noi. Ma i play-off sono una storia a parte e spesso si possono sovvertire i pronostici, ecco perchè siamo ora concentrati solo sul primo turno che ci vedrà giocare con Basket Parete.

 

Appuntamento per i play-off?

 

Si parte giovedì 25 Aprile ore 20.30 al Pala Napolitano per gara 1. I nostri tifosi sono già pronti!!!!

 

Forza ragazzi!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore