Marigliano, la malavita tele sorveglia il quartiere della 219 di Pontecitra

Redazione

--- FOTO ---

MARIGLIANO- PONTECITRA - Telecamere a vedetta della fiorente piazza di spaccio  di Pontecitra e pistole a portata di mano, pronte a far fuoco. Erano in un congelatore vicino al maxi schermo che proiettava i fotogrammi delle riprese, anticipando qualsiasi tipo di incursione. 

Accade nel rione di edilizia popolare 219 ,   dove i carabinieri  scoprono  il piano di video controllo messo in atto dall' illegalità che continua ad imperare e ad intimorire il quartiere, nonostante  la continua pressione   dei militari.

Qui è la mala che tele sorveglia il quartiere e la città e soltanto le incursioni delle forze dell’ordine la limitano.  I carabinieri fanno irruzione in uno dei palazzi tra i lotti 3 e 9 e si trovano di fronte alla centrale di controllo in plein air. Era all' ultimo piano sul terrazzo condominiale e dominava tutto il circondario,  nei pressi della chiesa del Sacro Cuore. 

C'era un maxi schermo che mandava a video le immagini riprese da ben 6 telecamere collegate nei posti strategici per  vigilare la zona da ogni angolatura. E mica solo questo? C'erano anche due pistole  calibro 7, 65 cariche e pronte a sparare in caso di blitz e incursioni dei clan rivali. Erano riposte nel congelatore.

Insomma,  la  piazza di spaccio  era arci monitorata. I militari di Marigliano, coordinati dal maresciallo Di Donato,  sono arrivati improvvisamente,   mettendo in fuga i malviventi,  e  hanno smantellata la postazione,  ponendola sotto sequestro.

Indagini a tutto spiano per individuare chi ha istallato le telecamere e chi le ha commissionate.  I militari stanno lavorando a 360 gradi e stanno interrogando numerosi pregiudicati per cercare di fare luce sulla vicenda..

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore