Brusciano, sassaiola contro il sindaco

Redazione

BRUSCIANO -  Sassaiola contro il sindaco Giuseppe Montanile, due assessori e due consiglieri comunali   si erano recati nel quartiere a fare un sopralluogo nei pressi dell'ASL,  in una stradina nota come piazza dello spaccio.

Erano in due auto e stavano fermi nei pressi dell'azienda sanitaria locale quando sono stati presi a sassate. Stando alla denuncia del sindaco, ad aggredirli sono state le vedette dei clan che intendono ritagliarsi un ruolo all' interno del malaffare locale. In pratica sono le nuove leve che senza scrupoli gravitano nella criminalita'.

L' aggressione e' avvenuta pochi giorni dopo la sparatoria che ha visto fronteggiarsi i due gruppi contrapposti in strada tra i bambini che andavano al catechismo. e la gente che camminava a piedi. Il sindaco, Montanile , chiede al Prefetto e ai Carabinieri tutela e protezione e l' istallazione di telecamere funzionanti, che possano monitorare la zona e registrate i fotogrammi delle sequenze delle  aggressioni e stese.

Il sindaco denuncia che gli aggressori sono gli stessi che durante le elezioni avvenute a luglio gli avevano detto :"Tu non farai il sindaco". Pesanti accuse.  Strali vanno anche contro chi ha governato prima di lui:" Sono sindaco appena da luglio.

Chi ha governato prima di me ha trascurato la questione sicurezza, l'urbanistica e non ha garantito servizi atti a fungere da deterrente". Solidarieta' arrivano da tutte le forze politiche e dal parroco don Salvatore Purcaro che rivolgendosi ai camorristi disse"Convertitevi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250