Scarti tessili abbandonati: arrestato un imprenditore cinese.

Redazione

TERZIGNO - Controllato  un laboratorio tessile gestito da un 59enne di origine cinese dai  carabinieri di Terzigno e del gruppo tutela lavoro di Napoli .

I militari  hanno denunciato l’uomo per smaltimento illegale di rifiuti e sospeso l’attività perché all’esterno del locale erano accatastati 60 sacchi pieni di scarti tessili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore