Minaccia di morte madre e sorella per avere i soldi per il gioco e la droga: in manette 30enne

Redazione

Per avere i soldi per il gioco e la droga maltrattava le donne da 12 anni.

MONTERUSCELLO - Arrestato un uomo di 30 del posto,  già noto alle forze dell’ordine, perché responsabile di maltrattamenti in famiglia, ai danni della madre 54enne e della sorella 23enne, oltre che  di minacce e danneggiamento.

 

I carabinieri di Pozzuoli sono arrivati, su una richiesta di aiuto  delle due donne, in via Pasolini,  dove  hanno accertato che poco prima l’uomo aveva tentato di estorcere del denaro ai familiari,  mettendo a soqquadro casa e rompendo mobili e suppellettili.

 Il 30enne, inoltre, ha  minacciato di morte la madre e la sorella, per costringerle a consegnare soldi che gli sarebbero  serviti  per giocare e per consumare stupefacenti. Le donne hanno dichiarato di essere vittime di maltrattamenti da parte del familiare dal 2006,  ma che finora non lo avevano mai denunciato. L’uomo   è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore