Marigliano, sequestrato il cantiere della casa canonica di San Nicola

Redazione

MARIGLIANO - Con  un atto di polizia giudiziaria è stato sequestrato, ieri sera  dai vigili urbani, il cantiere della casa canonica di San Nicola, perché,come dichiarato laconicamente dal comando vigili: “Ci sono nell’autorizzazioni degli atti poco chiari”, per cui  sono stati fermati i lavori.

La casa canonica , da cui sono stati già asportati tutti gli antichi infissi, è stata sempre piena di vita felice ed educata. Fu sede dell’Azione Cattolica per quasi dieci anni e di  incontri giovanili e formativi: sagra della polenta,  preparativi per i mercatini del Natale e soprattutto raccolte alimentari per la Caritas  .

I lavori, di ristrutturazione edilizia con abbattimento e realizzazione di edifici eseguiti dalla ditta Dim.Bo. Immobiliare srl, erano iniziati qualche mese fa con un permesso rilasciato dal Comune di Marigliano, nell’ottobre del 2017, al parroco  Sebastiano Bonavolontà, legale rappresentante dell’Ente Ecclesiastico Parrocchia di S. Croce in S. Nicola. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore