In manette cinque ultras del Napoli: assaltarono i tifosi della Roma

Redazione

NAPOLI - La  Digos della Questura di Napoli ha arrestato  Carmine Cacciapuoti, Diego Infante e Carmine Della Cerra, e posto agli  arresti domiciliari, Michele Palladino e Antonio Rega, tutti appartenenti al gruppo ultras partenopeo denominato «Secco vive», ad eccezione di Della Cerra leader del gruppo ultras denominato «Masseria».

 Gli ultras partenopei sono ritenuti responsabili dei delitti di rapina, lesioni aggravate, minacce e danneggiamento, in concorso, effettuati contro dei  tifosi romanisti presenti nel capoluogo campano.

 

Gli imputati, il 5 aprile 2018, dopo un periodo di studio e programmazione, pianificarono e poi realizzarono una spedizione punitiva nei confronti di tifosi romanisti che avevano  assistito al match di Champions League Barcellona-Roma e fatto scalo a Napoli con due voli diversi.

Dalle indagini è emerso che gli ultras napoletani ,  appreso dei voli utilizzati dai tifosi romanisti, dopo aver atteso il loro arrivo all'aereoporto ne   studiarono i movimenti,  seguendoli fino all'aerea dei parcheggi.

Dopo che i tifosi romanisti, a bordo di un furgone noleggiato, erano partiti dall'aeroporto, gli ultras napoletani li seguirono con propri veicoli, e in corso Secondigliano li bloccarono aggredendoli violentemente. Nell'occasione alle vittime furono  sottratti anche gli zaini, per appropriarsi di vessilli e sciarpe, simboli di appartenenza alla squadra romanista.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore