Roccarainola, il parroco Ragone dice no alla festa di Halloween

“Non si scherza non con i morti né con i santi, non bisogna festeggiare Halloween”. Ecco nei dettagli cosa ha detto in una lettera rivolta alla comunità

ROCCARAINOLA. “Non si scherza non con i morti né con i santi, non bisogna festeggiare Halloween”.  Queste le parole del parroco Don Vincenzo Ragone: il prete della piccola comunità del nolano si scaglia contro la ricorrenza anglosassone del 31 Ottobre.  Una festa pagana e globalizzata condannata da sempre dai cattolici per la sua evocazione di spiriti e streghe.

Ecco cosa ha detto in una lettera rivolta ai cittadini:

“Penso che la società italiana stia perdendo il senno, il senso della vita, l’uso della ragione e sia sempre più malata. Festeggiare la festa di Halloween è rendere un osanna al diavolo. Il quale, se adorato, anche soltanto per una notte, pensa di vantare dei diritti sulla persona. Allora non meravigliamoci se il mondo sembra andare a catafascio e se gli studi di psicologi e psichiatri pullulano di bambini insonni, vandali, agitati, e di ragazzi ossessionati e depressi, potenziali suicidi.

La festa di Halloween è una sorta di seduta spiritica presentata sotto forma di gioco. L’astuzia del demonio sta proprio qui. Se ci fate caso tutto viene presentato sotto forma ludica, innocente. Anche il peccato non è più peccato al mondo d’oggi. Ma tutto viene camuffato sotto forma di esigenza, libertà o piacere personale. L’uomo è diventato il dio di se stesso, esattamente ciò che vuole il demonio”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250