Pistola rubata nel Casertano e trovata in appartamento a Casalnuovo: un arresto

Antonio Franzese

Gli agenti di polizia hanno arrestato Vincenzo Angelino, 38enne napoletano

TEVEROLA-CASALNUOVO. Deteneva una pistola risultata rubata nel 2009 a Teverola, nel Casertano. Così gli agenti del commissariato di Afragola hanno arrestato Vincenzo Angelino, 38enne napoletano, per il reato di detenzione illegale di arma comune da sparo, detenzione illegale di munizionamento da guerra e ricettazione.

A seguito di un’attività investigativa, i poliziotti si sono recati a Casalnuovo di Napoli e hanno fatto irruzione in un appartamento in vico San Giacomo in uso al 38enne.

Nell’anta destra di un armadio della camera da letto, nascosta tra gli indumenti hanno rinvenuto: una pistola Beretta calibro 9, con caricatore rifornito di 15 proiettili, di cui uno già camerato, nonché un caricatore rifornito di 7 proiettili 9×19. Trovato anche un sacchetto di plastica con 58 proiettili 9×21.

L’arma e i proiettili sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Franzese >>




Articoli correlati



Altro da questo autore