Pomigliano: targhe alterne. Come raggiungere la città?

Ilenia Papilio

Da lunedì 24 settembre al via il provvedimento. Cosa prevede e come è stato accolto dai cittadini.

“E non poterti raggiungere perchè ci sono le targhe dispari” cantava Vasco Brondi nel 2010 in una canzone sull’amore ai tempi della crisi; i due amanti divisi dallo spazio invalicabile della città ci riportano ironicamente al provvedimento di limitazione del traffico cittadino che entrerà in vigore lunedì 24 settembre nel comune di Pomigliano d’Arco. La città infatti, come riporta il sito web ufficiale del comune, ha superato per ben 69 volte il livello massimo di polveri sottili consentite e siamo appena a settembre.

Il provvedimento prevede che gli autoveicoli con targa pari potranno circolare nei giorni pari del calendario (2,4,6,8, etc.), mente quelli con targa dispari potranno circolare nei giorni dispari (3,5,7,9, etc.). Al fine di permettere agli abitanti dei paesi limitrofi di attraversare Pomigliano, sono esentate le seguenti strade:

  • Via M. Leone; Via Roma;
  • Via Nazionale delle Puglie;
  • Via E. Berlinguer;
  • Via dei Romani;
  • Via Madonna dell’Arco;
  • Via Cimitero;
  • Via Pomigliano;
  • Via Gandhi;
  • Via Vesuviana;
  • Via Passariello da Via L. da Vinci a Castello di Cisterna;
  • Via Principe di Piemonte;
  • Via Pratola Ponte.

La misura sarà in vigore dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 1:00 e dalle 18.00 alle 20:00, mentre di sabato e domenica dalle 10:00 alle 20:00. L’amministrazione ha previsto delle deroghe ed eccezioni tra cui i veicoli elettrici ad emissione zero, i veicoli a meteno e gpl e le auto che trasportano diversamente abili. (Per l’elenco completo delle esenzioni consultare il seguente link: provvedimaneto

La sanzione pecuniaria prevista per chi non rispetterà il provvedimento ammonta a 85,0 euro.

La misura non è stata però accolta unanimemente dai cittadini, i quali si chiedono come sarà possibile spostarsi in un territorio in cui il servizio di trasporto pubblico è scarsamente garantito o completamente assente; la preoccupazione colpisce in particolar modo i molti lavoratori che si trovano a raggiungere il paese vesuviano per lavoro, questi ultimi vivono il provvedimento come un sopruso in quanto, osserva un’impiegata in un istituto scolastico, sarà talvolta impossibile raggiungere il parcheggio gratuito della scuola vedendosi così costretti a pagare anche il ticket in strada. Della stessa opinione è la proprietaria di un bar in centro, che sebbene ritenga giusto cercare di arginare l’inquinamento e il traffico congestionato che caratterizza Pomigliano d’arco, al contempo trova il provvedimento inefficace e si chiede quali siano i servizi alternativi messi a punto dal Comune per permettere ai tanti cittadini e lavoratori di raggiungere agevolmente la città.

-FOTO dal web-

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Ilenia Papilio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250