Brusciano, furto nella scuola elementare Dante Alighieri

Redazione

Rubati dieci processori che attivavano le Lim e alcuni mouse

BRUSCIANO - Oramai è super emergenza  criminalità a Brusciano. Nonostante i ripetuti sforzi delle forze dell’ordine, con arroganza, imperversano  nella cittadina  piccoli e grandi delinquenti.

Dopo le stese dei giorni  scorsi, dopo  i due arresti  di ieri pomeriggio, sui quali  conservano il massimo riservo i carabinieri di Brusciano e di Castello di cisterna, agli ordini del comandante Tommaso  Angelone, questa notte un  altro atto delinquenziale, ancora più  grave, perché  perpetrato  ai danni di piccoli futuri uomini del circolo didattico  Dante Alighieri.

Nella notte tra del 14  e del  15 settembre, ignoti delinquenti si sono introdotti nella scuola di via Semmola e hanno rubato dieci processori che attivavano le Lim, le  lavagne didattiche,  presenti nelle aule della scuola Dante Alighieri e  alcuni mouse.

 Molto rammaricato per l’accaduto il dirigente scolastico Giosuele Luigi, che ha denunciato il furto: “  È  una cosa abominevole, questa gente   senza scrupoli priva di strumenti orami diventati fondamentali per la didattica i nostri bambini”.

La scuola solo poco più di  un anno fa  ha conquistato con  merito la ribalta,  perché  fu premiata  dall’Ordine nazionale dei giornalisti che scelse  la “Dante Alighieri” di Brusciano tra le scuole vincitrici di “Fare il giornale nelle scuole”.

Il premio   fu  ritirato nel nuovo teatro Carisport di Cesena da una delegazione del giornalino, della quale facevano parte  12 bambini,  i docenti che li seguivano e il dirigente scolastico Luigi Gesuele.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore