Alimenti a rischio, scattano i controlli dei Nas nel Napoletano

redazione-

Ecco cosa hanno scoperto. Diverse attività commerciali nei guai: ecco dove

NAPOLETANO. Inizia Settembre, riprendono molte attività commerciali. E ricominciano anche con maggiore intensità i controlli da parte dei Carabinieri NAS di Napoli, con particolare attenzione al settore della ristorazione e degli alimenti. Lo scopo primario, quello di preservare la salute dei consumatori. In tale ottica, i militari hanno effettuato diversi controlli nel Napoletano.

Nel Comune di Gragnano, il personale del NAS, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria presso un minimarket-caseificio, ha proceduto alla chiusura di un  locale arbitrariamente adibito a deposito per alimenti e cartonaggio. Lo stabile si  presentava con carenze strutturali. La documentazione inoltre non era a posto.

A Giugliano in Campania, i militari hanno ispezionato un deposito annesso ad  una macelleria. Il magazzino era privo di titoli autorizzativi, nonché dei minimi requisiti igienico-sanitari e strutturali previsti dalla normativa vigente. Nello stesso contesto, i carabinieri hanno sequestrato amministrativamente 30 kg. di prodotti carnei tra cui misto di salumeria, ciccioli, sugna alimentare e soffritto. I prodotti in questione erano privi di qualsivoglia indicazione utile a garantirne la loro rintracciabilità.

Ancora a Qualiano, nel mirino dei NAS è finito anche un bar-caffetteria. Il personale ha proceduto infatti al sequestro amministrativo 40 kg. circa di alimenti vari  tra i quali preparati vari di pasticceria, prodotti lattiero caseari, rosticceria varia.

  Foto di archivio                                                                                         

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore