Arrestati baby boss nel napoletano: commerciante minacciato con pistola

"Cinquemila euro per stare a posto fino a Natale. Se non lo fai, ti spariamo contro le serrande", queste le parole dei 4 banditi

POZZUOLI - Arrestati dai carabinieri i nuovi baby boss dell’area flegrea. Si tratta di due 19enni, un 18enne ed un 14enne. I quattro giovani si sono resi responsabili di un’estorsione ai danni di un commerciante di Monteruscello.

In sella a due motociclette si sono presentati davanti all’esercizio commerciale: puntano la pistola al titolare e lo minacciano, chiedendogli la somma di cinquemila euro. “Prepara i soldi e stai a posto fino a Natale”, queste le parole dei malviventi. Se l’ignaro commerciante non avesse pagato, i quattro gli avrebbero sparato contro le sue serrande.

Poco dopo sono tornati sul posto il 14enne e il 18enne. La vittima ha dovuto consegnare ai baby boss tutto il denaro che aveva in cassa, non riuscendo comunque a coprire l’intera richiesta estorsiva.

Ma il piano è fallito presto: i quattro banditi sono stati velocemente identificati dai Carabinieri grazie ad alcune indagini coordinate dalle Procura Ordinaria e dalla Procura dei Minori di Napoli.

Due dei soggetti, il 19enne, insieme al 14enne  sono stati rintracciati nell’Ospedale cittadino dove era
ricoverato il padre di uno di loro; il più piccolo ha tentato la fuga scavalcando una finestra posta al primo piano dell’ospedale ma a nulla è servito. Entrambi sono stati bloccati e sottoposti a fermo per estorsione e detenzione e porto illegali di arma.

La moto utilizzata per l’intimidazione è stata sequestrata: era stata riverniciata di azzurro per sviare le indagini ma i Carabinieri.

Gli altri due malfattori (un 19enne e il 18enne) invece sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Napoli per estorsione e detenzione e porto illegali di arma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore