Napoletano, chiama al 113 per farsi offrire la colazione

Antonio Franzese

Una chiamata al 113 :“Aiutatemi mi hanno derubata". Ma la realtà è un'altra e fa commuovere

NAPOLI – A volte chiamare le forze dell’ordine per fatti che poi risultano non veritieri ci fa arrabbiare, ma quando a farlo è una nonnina di oltre 90 anni ci fa commuovere. Come Ester, che questa mattina ha chiamato il 113 denunciando di essere stata derubata in casa.

Ma qualcosa non quadrava. Quando i poliziotti sono giunti nell’appartamento dell’anziana signora,  la casa era in ordine, sul tavolo in cucina c’era del danaro: in realtà nulla era stato portato via.

La nonnina a quel punto ha  confessato di aver chiamato il 113 perché voleva fare colazione in compagnia , con il desiderio che qualcuno si occupasse di lei visto che vive da sola in casa. E così è stato!

Gli agenti  le hanno offerto una buona colazione in un bar lì vicino  rendendola molto contenta e poi l’hanno accompagnata  nella vicina parrocchia di via Centauro per far sì che qualcuno si prendesse cura di lei. La donna sorridente ha salutato e ringraziato i poliziotti per la dolce compagnia.

Purtroppo quello di Ester è uno dei tanti casi di anziani che vivono in solitudine, un problema che più volte si è cercato di risolvere grazie alle tante associazioni ma che purtroppo da sole non bastano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Franzese >>




Articoli correlati



Altro da questo autore