Marigliano: ci risiamo, un mosaico di auto in divieto di sosta.

Viviana Papilio

Parcheggio selvaggio a corso Umberto I e nel centro città.

MARIGLIANO - Con l’arrivo della bella stagione la vita sociale si rianima in paese e i luoghi d’incontro consueti brulicano di persone, soprattutto di sera, quando giovani, anziani e bambini si riversano in piazza Municipio o nella Villa Comunale per trovare sollievo  dalla calura estiva.

E’ una vecchia cara abitudine quella che ha riportato vita nelle piazze, a lungo disertate negli anni scorsi,  che ha restituito vivacità al centro cittadino. Peccato però che ad esser tornato di moda è anche il solito malcostume del parcheggio selvaggio.

Sono numerose le segnalazioni che gli abitanti della zona ci rivolgono per denunciare auto in divieto di sosta  lungo Corso Umberto I,  che bloccano l’accesso alle abitazioni private, rendendo in qualche caso anche  impercorribile l’arteria principale del paese .

Atteggiamenti del tutto inutili,  se si tiene conto del fatto che la città è dotata di due parcheggi gratuiti, uno dei quali, sito tra la vecchia stazione di Via Nuova del Bosco e il Palasport G. Napolitano,  è attiguo al centro cittadino. 

Si auspica un deciso intervento dell’Amministrazione, perché è un vero peccato lasciare che  simili atti di prevaricazione e arroganza restino impuniti,  per restituire una città sana e vivibile ai suoi cittadini.

Va  ricordato, altresì, che Marigliano sta offrendo negli ultimi tempi occasioni importanti di rinascita ed è dovere della cittadinanza mostrare rispetto per il bene comune. Senza un coscienzioso spirito civico, senza le buone maniere, senza il riguardo che ciascuno deve al proprio territorio, qualsiasi tentativo di riscatto e miglioramento si dimostreranno effimeri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore