Vesuviano, blitz dei carabinieri contro il lavoro nero: scattano le denunce

redazione-

Denunciati 5 imprenditori. Sequestrati 3 laboratori di confezionamento di capi d'abbigliamento

VESUVIANO – Blitz dei Carabinieri contro il lavoro nero. Controlli mirati sono stati effettuati negli ultimi giorni in laboratori tessili ed esercizi commerciali gestiti da imprenditori di etnia cinese e bengalese.

In particolare nella zona di Terzigno, Poggiomarino, San Giuseppe Vesuviano, Volla e Pompei i militari dell’Arma hanno ispezionato 3 laboratori di confezionamento di capi d’abbigliamento: sotto sequestro sono finiti i macchinari per la lavorazione. Il motivo, gravi carenze igienico-sanitarie.

Nella circostanza sono stati deferiti in stato di libertà 2 imprenditori cinesi ritenuti responsabili di aver assunto cittadini stranieri sprovvisti del permesso di soggiorno e per aver violato norme sulla sicurezza.

In totale, 11 i laboratori tessili gestiti da extracomunitari, 8 dei quali risultati irregolari. I carabinieri hanno effettuato sanzioni amministrative per un importo complessivo di 80 mila euro circa, ammende per violazione delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro per un totale di 270 mila euro circa.

Sospese inoltre 7 attività imprenditoriali per il lavoro nero in percentuale superiore al 20% di quella controllata.

 

Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore