Napoletano, stecche di droga in camera da letto: nei guai 22enne

redazione-

L’uomo, sottoposto ad un controllo poco prima, si era mostrato agitato ai poliziotti, al punto di non voler dare la sua residenza

NAPOLI – Deteneva droga in casa. Nella camera da letto 7 confezioni di cellophane contenenti,  ciascuna, diverse stecche di hashish. Ancora un involucro di cellophane contenente cocaina per un peso di quasi 11 grammi, 2 bilancini di precisione, un coltello da cucina con manico nero,  un rotolo di carta trasparente per alimenti e la somma di 710.00 euro.

La scoperta ad opera degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Secondigliano. A finire in manette Ruffo Andrea , 22enne napoletano.

L’uomo, sottoposto ad un controllo poco prima, si era mostrato agitato ai poliziotti, al punto di non voler dare la sua residenza: l’atteggiamento dell’uomo ha indotto gli agenti ad estendere il controllo anche presso l’abitazione del 22enne.

L’autorità giudiziaria, tempestivamente ed opportunamente notiziata  disponeva la traduzione del Ruffo presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.

La sostanza stupefacente , il materiale da taglio e da confezionamento  rinvenuti,  sono stati sequestrati e posti  a disposizione dell’A.G. presso il Commissariato Secondigliano.

La somma di denaro sarà depositata in un libretto infruttifero a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore