Marigliano, blitz al Comune per le case popolari.

Redazione

15 carabinieri irrompono negli uffici comunali per acquisire documenti sulle case popolari

MARIGLIANO - Nuovo blitz al Comune dei carabinieri di Marigliano e di Castello di Cisterna. Questa volta  non c’entra l’assenteismo,  ma si acquisiscono documenti sugli assegnatari , le tasse e le utenze delle  case del quartiere della 219 e dell’ IACP.

 Anni e anni di affitti non pagati, assegnatari che cambiano, tributi non pagati portano al blitz di questa mattina al Comune per acquisire  atti inerenti la posizione  degli occupanti delle case: assegnatari, eredi,  occupanti abusi, compravendite, ecc.

 Di prima mattina tre auto senza insegne e 15 carabinieri in borghese hanno spulciato e fotocopiato intere cartelle di documenti nei vari uffici: alle ore 13 i militari erano ancora al lavoro negli uffici ad acquisire atti.

 Sotto la lente delle forze dell'ordine i documenti dell’ ufficio tecnico,  dell’ufficio anagrafe, dell’ufficio tributi e  dell’ufficio patrimonio.

Da una parte gli abitanti del quartiere della 219 e dell’IACP, che  esultano per l’accordo raggiunto col Comune sul contenzioso che hanno da anni sugli affitti,

dall’altra parte i militari con a capo il maggiore D’Agosto e   il tenete Mercurio,  della compagnia di Castello di Cisterna,    il maresciallo Di Donato e Ruotolo della stazione di Marigliano, che cercano di fare ampia luce sulla vicenda. Si attendono sviluppi .

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250