Lutto nel giornalismo partenopeo: muore Luigi Necco

Anita Capasso

Lutto nel mondo del giornalismo partenopeo. Muore Luigi Necco, il giornalista, archeologo, volto storico di ’90 minuto. Era il cronista del Napoli di Armando Maradona e dei suoi compagni di squadra. E’ stato stroncato da un’insufficienza respiratoria nell’ospedale Cardarelli dove era ricoverato. Un napoletano vero, di quelli che non le mandano a dire e che non disdegnava analisi pungenti sui disservizi di Napoli. Un giornalista tifoso che attendeva la rimonta del Napoli per vedere i giovani colleghi e Carlo Alvino esultare al terzo scudetto “non per allungarmi la vita, ma perché sarebbe molto bello”. Avrebbe compito 84 anni a maggio. Sua la celebre trasmissione di Canale 9 “L’emigrante” con cui conduceva analisi pungenti sulla città dando voce alle problematiche della gente. Il suo era un pensiero libero che non disdegnava analisi fortemente critiche. Alle 10 di questa mattina Necco sarà commemorato durante un corso di giornalismo già in programma presso l’Università Federico II: lo fa sapere il presidente dell’Ordine, Ottavio Lucarelli. Ultimamente portava avanti progetti di legalità nelle scuole con la prefettura di Napoli e l’Ordine dei Giornalisti della Campania. Fastidioso per aver rivelato i retroscena del calcio avellinese, il 29 novembre del 1981 venne gambizzato in un ristorante di Avellino ad opera di te uomini inviati dal luogotenente di Cutolo, Vincenzo Casillo, detto ‘O Nirone. Necco a ’90 minuto aveva raccontato che il presidente dell’Avellino calcio, Antonio Sibilia, era andato accompagnato dal calciatore brasiliano Juary ad un’udienza del processo di Cutolo e che aveva salutato il boss con tre baci sulla guancia e che alla fine gli aveva consegnato una medaglia d’oro con dedica per mano del calciatore Juary:”A Raffaele Cutolo dall’Avellino Calcio”. Fu questa la denuncia che gli costò il vile agguato. Al pensatore libero l’affetto di tutto il mondo della stampa napoletana

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250