Choc a Nola, violenta per un mese la figlia 13enne

redazione-

L’indagine, molto scrupolosa, ha preso le mosse dalla confessione fatta online dalla vittima a un poliziotto

NOLA - Ha violentato la figlia tredicenne. Lo ha fatto ripetutamente, tra le mura domestiche, per tutto il mese di luglio. Ed è con questa accusa che è stato arrestato L.M., 42enne.

Ad effettuare l’arresto, nella tarda mattinata di ieri, i carabinieri della locale Compagnia, a conclusione di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Nola. L’indagine, molto scrupolosa, ha preso le mosse dalla confessione fatta online dalla vittima a un poliziotto, un sovrintendente in servizio presso la Questura di Milano.

Da allora sono scattate le indagini a tutto campo della Procura: testimoni, servizi di osservazione, pedinamenti e intercettazioni ambientali. Il quadro accusatorio ha permesso di ricostruire una vicenda agghiacciante ai danni del 42enne: la figlia minore è stata abusata più volte.

L’incubo si è consumato nel mese di luglio scorso. L’uomo avrebbe approfittato della fiducia che la minore riponeva in lui per spogliarla e violentarla in più occasioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250