Vanta un credito di 30mila euro: manda due uomini armati a riscuotere. Denunciata

Redazione

Carabinieri arrestano gli emissari e denunciano la donna

AFRAGOLA - Ha un credito di 30.000 euro con un fruttivendolo, che evidentemente non voleva pagare, allora la rappresentante di dolci invia due emissari armati a riscuotere. Sul posto, però, trovano i carabinieri che li arrestano.

Si tratta di  Afiero Vincenzo, un 34enne di Cardito già noto alle forze dell’ordine, e  Vitale Giacomo, 23 anni, di Orta Di Atella, incensurato, mentre R. E., una 31enne di Bacoli incensurata, rappresentate di prodotti dolciari,  è stata denunciata in stato di libertà.

I tre  sono  ritenuti responsabili a vario titolo di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e di detenzione e porto illegale di arma da fuoco clandestina.

È successo la  sera del 15 gennaio, quando  Afiero e Vitale si sono  presentati presso il negozio di frutta e verdura di un 32enne di Afragola e lo hanno minacciato di morte se non avesse pagato una partita di prodotti dolciari del valore di 30.000 euro,  ordinata in occasione delle recenti festività alla rappresentante 31enne e non ancora pagata.

I due, quando sono ritornati per  ritirare parte della merce invenduta e un acconto sulla somma dovuta, hanno trovato sul posto i carabinieri che li hanno bloccati .

Sull’auto di Afiero sono stati rinvenuti e sequestrati una pistola calibro 22 modificata con 2 cartucce, 5 coltelli di varie dimensioni e altri oggetti atti ad offendere. Dopo gli  accertamenti i 2 sono stati condotti nella casa circondariale di Poggioreale.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250