NAS, controlli a tappeto: sequestrati dolci e pane

Redazione

NAPOLETANO - Continua l’attività di controllo del NAS di Napoli nel territorio della provincia di Napoli. I militari,  agli ordini del comandante Gennaro Tiano,  hanno effettuati in alcune città, vari interventi  nel corso della prima metà del mese di gennaio.

 A  Pozzuoli, in via Pisciarelli, dopo una verifica condotta  presso un’attività di distribuzione di caffè in cialde e simili, i carabinieri del NAS hanno chiuso un locale adibito a deposito di caffè, attivato senza autorizzazione e privo dei minimi requisiti igienico sanitari e strutturali;

 A Napoli, in via San Cosmo Fuori Porta Nolana, i militari  hanno  sequestrato circa 30 kg. di pane,  perché non c’erano documenti che ne garantissero la rintracciabilità, ed elevato varie sanzioni amministrative.

A Quarto, in via Campana in  un bar-pasticceria, dopo un  controllo, il  NAS ha sequestrato 60 kg. circa di prodotti di pasticceria per mancanza di tracciabilità/rintracciabilità alimentare;

 A Napoli in via Pietro Castellino, in un laboratorio di pasticceria gelateria, i Carabinieri hanno sequestrato amministrativamente quasi 3 quintali del prodotto denominato “tartufo gelato” in quanto detenuto per la vendita in assenza di idonei sistemi di tracciabilità rintracciabilità alimentare.

 

In conclusione sempre a  Napoli, in  via Aida, i Carabinieri del NAS di Napoli hanno sequestrato . 50 kg circa di prodotti di pasticceria: cornetti, brioches, babà ed altro, per mancanza di tracciabilità rintracciabilità alimentare. 

Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore