Opifici clandestini, 2 sequestri tra Napoli e Giugliano in Campania

NAPOLI. Blitz del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli in materia di contraffazione. L’attività svolta dal dipendente I Gruppo Napoli e Gruppo di Giugliano in Campania, in due distinti interventi, ha portato al sequestro di 2 opifici clandestini, macchinari ed articoli falsi: 5 responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente.

Nel primo intervento, i finanzieri hanno scoperto un opificio di circa 100 mq., allestito bel seminterrato di un’abitazione residenziale: macchine cucitrici, tavoli per il confezionamento, assi da stiro e presse a caldo.

Al termine dell’attività investigativa sono stati sequestrati 12.767 prodotti falsi tra borse, portafogli, felpe e giacche su cui venivano stampati o cuciti marchi delle più note “griffes” della moda. Il titolare, unitamente ad altre tre persone presenti all’atto dell’intervento, è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord per i reati di ricettazione e contraffazione.

Nel secondo intervento invece, un altro opificio per la produzione di prodotti contraffatti. Al momento dell’accesso, i militari si sono imbattuti in una struttura ben organizzata con macchinari all’avanguardia: attrezzi per il taglio, presse, cucitrici e spillatrici. Nello specifico, sono state rinvenute e sequestrate borse con marchi della moda internazionale: Louis Vuitton, Fendi e Gucci. Poi ancora numerose quantità di materiali utili per la creazione del prodotto finito.

Denunciata all’A. G. competente una responsabile e sequestrati 8.100 semilavorati, 589 borse e 232 mq di stoffa di vari marchi di moda e 14 macchinari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore