Marigliano, sequestrata azienda che lavora il marmo

Redazione

Polizia Provinciale di Nola sequestra un esercizio commerciale per la lavorazione del marmo. --- FOTO ESCLUSIVE ---

MARIGLIANO - Continuano incessanti i servizi, contro il fenomeno dell’abusivismo commerciale,  da parte della Polizia Provinciale  in tutto il territorio.

 Nell’ambito delle  attività di controllo, gli agenti del Distretto di Nola, agli ordini del tenente Andrea Valente e del comandante Lucia Rea, hanno controllato  un' attività di lavorazione del marmo a Marigliano, nella zona periferica,  al confine con il Comune di San Vitaliano.

 Nell’esercizio commerciale, un capannone di circa 60 mq. , pieno di polvere di marmo e fanghi, vi erano diversi macchinari da lavoro,  per il taglio e la levigatura della pietra.

 Dentro l’ area circostante all’attività, di circa 4000 mq., inoltre, erano stoccati, su nudo terreno e all’intemperie, un notevole quantitativo di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

 L’attività è  risultata essere priva delle previste autorizzazioni,  per cui tutta l’ area di 4000 mq., i locali ed il relativo contenuto sono stati   posti sotto sequestro.

 Il titolare dell’esercizio commerciale, A.G., un mariglianese di 42 anni, è stato  denunciato all’Autorità Giudiziaria per mancanza di autorizzazione per esercitare l’ attività e mancata autorizzazione alle emissioni in atmosfera.                L’ A.G. ha convalidato  il sequestro.                           

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250