Napoletano, i NAS sequestrano carne, pane e chiudono una pasticceria

Redazione

Si intensifica l’attività dei carabinieri del Nas di Napoli, agli ordini del comandante Gennaro Tiano, in prossimità delle feste natalizie, nel  campo della sicurezza alimentare.

 

 A Casoria in  via Principe di Piemonte,  i militari del NAS di Napoli hanno sequestrato in  una locale paninoteca  40 kg. di alimenti vari: prodotti carnei e da forno, perché erano  privi di indicazione e documentazione utile a garantire la loro rintracciabilità alimentare.

 

 Nella stessa paninoteca, inoltre,  sono state riscontrate anomalie di carattere igienico sanitario per le quali la proprietà è stata diffidata a risolvere le problematiche e le carenze nel più breve tempo possibile.

 

 Sempre a  Casoria , in  via Boccaccio, in un bar ristorante, sono stati  sequestrati 20 kg. circa di prodotti alimentari carnei e vegetali: tranci di carne bovina, pizze farcite e pane, trovati anche questi senza un’ indicazione utile a garantirne la loro rintracciabilità.

 

A Sant’Antimo, invece,  al Corso Unione Sovietica, presso una locale pasticceria, i militari del NAS di Napoli hanno chiuso l’intera attività,  perché senza autorizzazione e priva dei requisiti minimi igienico sanitari e strutturali.

Foto di archivio

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250