Napoli, omicidio Quartieri Spagnoli: preso il killer

Redazione

Cambiava continuamente covo. Per sfuggire alle ricerche stava per spostarsi fuori regione

 

NAPOLI - Arrestato l’uomo che  nel pomeriggio del 17 novembre ha ucciso con 5 colpi di pistola il 38enne Gennaro Verrano,  dopo averne atteso l’arrivo su piazzetta Trinità degli Spagnoli, insieme a un gruppo di conoscenti e parenti, nel pieno centro cittadino e in mezzo a turisti e passanti.

 

Si tratta di Francesco Valentinelli, 23 anni, ritenuto responsabile di omicidio aggravato e di detenzione e porto illegale di arma da fuoco. I carabinieri della Compagnia Napoli Centro lo hanno arrestato su ordine dalla Procura di Napoli .

Nel corso di indagini i militari dell’Arma hanno scoperto i motivi dell’agguato e ricostruito l’accaduto a partire da immagini di videosorveglianza.

In un video, infatti,  viene ripresa tutta la sequenza dell’agguato mortale: dall’attesa dell’obiettivo, come se nulla fosse, in mezzo a molte persone, all’arrivo su uno scooter  di Verrano,  insieme alla moglie incinta e al cane di famiglia, agli spari che hanno causato la morte del 38enne in ospedale.

Le indagini hanno evidenziato che l’assassinio del 38enne era maturato nell’ambito di contrasti e di antichi rancori tra due nuclei familiari, tra l’altro legati da vincoli di parentela.

Dopo l’omicidio Valentinelli si era reso irreperibile. si era disfatto del telefonino e aveva addirittura chiuso il proprio profilo Facebook. Insomma,  intorno a sé aveva creato il vuoto. Non si fidava più di nessuno e si spostava , solo di notte, tra nuovi nascondigli.

Ieri sera i Carabinieri del nucleo Operativo della Compagnia Centro e della Stazione Napoli quartieri Spagnoli lo hanno individuato e bloccato a Capodimonte durante uno spostamento.

Quando i militari gli hanno stretto le manette ai polsi era a bordo di una insospettabile utilitaria insieme a 2 donne che lo avevano poco prima prelevato dal giuglianese e  lo  stavano portando  nel centro di Napoli.

 

Durante gli approfondimenti successivi alla cattura è emerso che la sua prossima destinazione sarebbe potuta essere fuori Regione. A casa di una delle accompagnatrici sono state infatti trovate 2 grosse valigie piene di abiti e una grossa somma di denaro, oltre 4000 euro in contanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore