Rapina a una sala scommesse. Arrestato uno degli autori.

Redazione

Sul suo passamontagna il dna che lo ha portato in carcere

CHIAIANO - Con il volto coperto da passamontagna, bloccò i dipendenti di una sala scommesse,  facendosi dare le chiavi e chiudendo la porta dall’interno. Con  minacce, improperi e uno schiaffo, poi, si fece consegnare i soldi nei cassetti e nella cassaforte dell’attività.

 

 E’ successo nel quartiere Chiaiano, la mattina del 16 ottobre dell’anno scorso . I carabinieri lo hanno incastrato,  attraverso le  immagini di videosorveglianza  in cui risultava che aveva fatto  “sopralluoghi” nella  sala scommesse di via Scaglione.

Si tratta di Vincenzo Di Lorenzo, un 31enne di via vecchia Chiaiano già noto alle forze dell’ordine. L'uomo è stato arrestato dai i carabinieri della stazione di Marianella, che  hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli.

 

Terminato il colpo, i 2 complici  se l’erano data a gambe con un bottino di 5.000 euro e uno dei due, il Di Lorenzo, si era tolto il passamontagna gettandolo a terra. nell’indumento i militari sono riusciti a repertare saliva e capelli, rinvenimento che, analizzato dal ra.c.i.s. di Roma e confrontato con quello dei sospettati, ha portato all’individuazione del responsabile senza ombra di dubbio.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore