Napoletano, sequestrati 32.500 litri di carburante di contrabbando: i dettagli

2 responsabili denunciati all’A.G. competente

NAPOLI - I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato 32.500 litri di carburante di contrabbando. I finanzieri, dopo aver sottoposto a ispezione un autoparco sito in via Argine, notavano un capannone al cui interno erano presenti tre serbatoi interrati e una cisterna fuori terra.

Il capannone risultava sottoposto a sequestro dal 2013, e due dei tre serbatoi erano utilizzati come deposito di carburante nonostante il provvedimento. 
Il carburante non aveva documenti che ne attestassero la provenienza ed era dunque da considerare di contrabbando.

I finanzieri procedevano dunque con il sequestro delle tre cisterne, di un erogatore e una pistola erogatrice, di due elettropompe e dei 32.500 litri di carburante. Il titolare e l'amministratore pro-tempore venivano inoltre denunciati, rispettivamente per violazioni al testo unico sulle accise e per violazione dei sigilli.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore