Sequestrati i beni a imprenditore usuraio

Redazione

Sequestrato il patrimonio dell'imprenditore di Aversa, Ferdinando Graziano, indagato dalla Dda,  per i reati di estorsione e usura aggravati dal metodo mafioso dalla Guardia di Finanza, su ordine del Gip di Napoli.,

Dalle indagini è emerso che Graziano avrebbe prestato, tra il 2010 e il 2012, la somma di 327000 euro a un collega imprenditore napoletano, che si era rivolto a lui perché in gravi difficoltà economiche.

L’imprenditore si sarebbe fatto restituire soldi e beni per un valore doppio, applicando dunque un tasso di interesse di circa il 176%.

I finanzieri della compagnia di Casalnuovo guidati dal capitano Pasquale Danese, hanno accertato che Graziano avrebbe ottenuto dalla vittima tre immobili di 350mila euro e la somma in contanti di 425mila euro.I sigilli sono stati apposti su 33 immobili, nelle province di Napoli e Caserta, per un valore di 8.5 milioni di euro, 4 società operanti nel settore immobiliare e nautico, una rivendita di tabacchi, 7 autoveicoli, un'imbarcazione da 150mila euro e 28 rapporti bancari.

 

Gli inquirenti hanno anche accertato che il valore del suo patrimonio non corrispondeva ai redditi dichiarati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250