Torre Annunziata, blitz dei carabinieri: 6 soggetti finiscono in manette. Ecco perché

TORRE ANNUNZIATA – Traffico e di spaccio di stupefacenti di vari tipi: marijuana,
cocaina, eroina e crack. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un’ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal GIP di Torre Annunziata a carico di 6 persone.

Le indagini sono state coordinate dalla Locale Procura della Repubblica ed avviate nel febbraio 2016, quando era stata scoperta la presenza di una “piazza di spaccio” nel noto “rione Provolera” in pieno centro di Torre Annunziata.

Le attività investigative sono poi state portate aventi con metodi classici di indagine: pedinamenti e controlli durante i quali sono stati accertati dinamiche di spaccio e personaggi coinvolti.

In tutto l’arco della giornata, ma soprattutto nelle ore notturne, gli assuntori si addentravano nella “provolera” e prendevano contatti con soggetti notoriamente dediti allo spaccio.

E’ risultato che il pusher dopo un breve colloquio con l’assuntore si allontanava per prelevare da un posto sicuro lo stupefacente chiesto mentre gli acquirenti restavano in attesa sul luogo dell’incontro.

Altre volte invece, gli assuntori si fermavano nei pressi di case degli spacciatore e dopo aver chiesto stupefacenti lasciavano il denaro in un posto prestabilito. La droga veniva loro consegnata mediante il lancio dalle finestre di casa dei pusher.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore