Napoli, preso noto latitante

Redazione

NAPOLI - Dopo scrupolose indagini  i poliziotti  del Commissariato Vicaria  hanno   individuato il luogo dove dove si nascondeva  un pericoloso latitante ,  un  B&B di Via Nuova Poggioreale, facendo  irruzione  e arrestandolo. Si tratta di Sembianza Salvatore, che è stato associato immediatamente presso l'Istituto Penitenziario di Secondigliano.

 L’ordine di arresto è stato emesso dal GIP  presso il  Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nel giugno 2017 per i reati di omicidio, tentato omicidio ed associazione di tipo camorristico.

  Lo scorso 11 luglio  per lo stesso reato erano stati arrestati  Catapano Gennaro, Micillo Raffaele, Di Perna Domenico e Maggio Salvatore, tutti esponenti del clan Mazzarella, operante in diversi quartieri del centro cittadino e della periferia, entrati in contrasto con il sodalizio di appartenenza per il controllo delle attività illecite, gestite nelle aree cittadine di Piazza Mercato, Porta Nolana, Soprammuro e Case Nuove.

Le indagini avevano consentito di ricostruire il contesto criminale in cui erano maturati l'omicidio ed il tentato omicidio rispettivamente di Grimaldi Pasquale e di Esposito Enrico, avvenuto in data 19 giugno 2006 e il duplice tentato omicidio di Persico Giuseppe e di Papi Vincenzo, avvenuti il 25 giugno 2013.

 Il provvedimento  non era stato eseguito nei confronti del Sembianza Salvatore, in quanto irreperibile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250