Napoli, coppia di ladri ruba reperti archeologici per arredare casa: fermati

redazione-

Si tratta di un'area marittima protetta. La coppia raggiunge gli scogli su una tavola da surf

NAPOLI Posillipo. Sono stati fermati due ladri intenti a rubare reperti archeologici, per arredare il salotto di casa. Si tratta di un 23enne di Casoria e di un 35enne di Pozzuoli.

 I due si sono recati al Parco Sommerso di Gaiola, a Posillipo, dove si trovano i resti dell’antico porto romano. Il più giovane del duo, come si evince dal video diffuso dai Carabinieri, prelevava i reperti a colpi di pagaia.

Il 23enne è riuscito anche a rubare un’anfora vinaria romana, risalente all’età imperiale, rinvenuta a seguito della perquisizione condotta dalle forze dell’ordine nella sua abitazione. Sono stati rinvenuti diversi reperti anche nella casa del pescatore flegreo: capitelli, anfore romane, un frammento di cornice in marmo e la mano di una statua romana in marmo.

La coppia di ladri è stata denunciata per furto aggravato, danneggiamento, ricettazione e impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato. L’area dello scavo fraudolento è stata sottoposta a sequestro.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore