Nola, nei guai noto punto vendita. Ecco di chi si tratta

Antonio Franzese

Maxi operazione dei militari del NAS di Napoli. Questa volta è toccato ad un caseificio di Nola

NAPOLETANO – Proseguono a tappeto i controlli estivi da parte dei militari del NAS di Napoli in Campania. Questa volta è toccato ad un caseificio di Nola e ad uno stabilimento balneare. Ecco nello specifico di chi si tratta.

Nola. Presso il punto vendita ad insegna “Caseificio Bruno Schiavone”, sito sulla SS 7/bis Sottoposti a sequestro amministrativo circa 26 kg di prodotti lattiero caseari (mozzarella e ricotta) per mancanza di tracciabilità/rintracciabilità alimentare.

Pozzuoli.  Verifiche a carico di strutture ricettivo/turistiche.  In Via Miliscola, si tratta dello stabilimento balneare denominato “Montenuovo”. Ennesima ispezione igienico sanitaria, al cui esito hanno determinato il divieto d’uso di un deposito di generi alimentari, perché riscontrato con gravi carenze igienico-sanitarie.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250