Nola, il 48 in fumo. Il Governo locale quali iniziative ha intrapreso ?

Nicola Riccio

NOLA – I Vigili del fuoco a presidiare Piazza D’Armi, uno dei luoghi principali del paese, già piazza del mercato, oggetto , da sempre , di un’attenzione particolare da parte della cittadinanza , del mondo dell’associazionismo e delle Amministrazioni nolane che si sono susseguite.

Nei giorni del 29 e 30 luglio si è sviluppato un incendio all'interno della ex-caserma Casare Battisti, struttura storica che affaccia proprio sul ’48, nel lato adiacente via Abate Minichini.

“Quali iniziative avete intrapreso ?” La richiesta a firma dei “ Medici Per L'ambiente Sezione Sub-Provinciale Nola-Acerra “ ed indirizzata al Sindaco Comune di Nola, al Dirigente Settore Tutela Ambiente Comune Nola ed al Comandante Polizia Municipale Comune Nola che punta a fare luce sulle attività poste o da porre in essere “ al fine di salvaguardare l'impatto ambientale del territorio circostante e la salvaguardia della salute dei cittadini ivi residenti”

“In particolare – continua il comunicato a firma del Presidente dell’ISDE Dott. Gennaro Esposito - se abbiano sollecitato la UOPC dell'ASLNapoli3Sud e l'ARPAC ad intervenire per effettuare la caratterizzazione dei materiali e/o rifiuti incendiati e per la valutazione dei tipi e dei livelli di inquinanti liberati nell'aria da tali materiali”.

“A tal fine – chiude l’associazione - si chiede di conoscere le relazioni tenico-ambientali redatte dai due enti citati a riguardo e le relative proposte d'intervento, sia per quanto riguarda l'immediato che i tempi brevi.”

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250