Brusciano, muore sulla superstrada per controllare le gomme

Redazione

POMIGLIANO D'ARCO - Tragedia sulla superstrada: scende dal furgone per controllare gli pneumatici, padre di famiglia di Brusciano, investito sotto gli occhi della moglie. E' accaduto nel primo pomeriggio, sulla superstrada che collega i comuni del nolano e del vesuviano a Napoli, nei pressi dello svincolo per Pomigliano d'Arco, all'altezza del centro commerciale Le Aquile.

Andrea Mocerino, 47 anni, marito e padre di due figli, viaggiava sull'arteria stradale con il suo vecchio Iveco rosso, carico di legna da forno. Avrebbe dovuto consegnare la legna da ardere ad una delle pizzerie del territorio, ad accompagnarlo in questo breve  viaggio, uno dei tanti che effettuava quotidianamente, l'inseparabile moglie che viaggiava come sempre accanto a lui sul sedile passeggeri.

Improvvisamente Andrea ha udito un rumore e ha creduto di aver forato una gomma. Ha arrestato prudentemente la corsa sostando nella corsia di emergenza, poi è sceso dall'abitacolo per controllare cosa fosse accaduto, uno sguardo veloce, le gomme erano a posto. Si è così riavviato verso la portiera del mezzo per risalire a bordo :“Non è nulla, è tutto a posto” .

Sono le ultime parole di Andrea rivolte alla moglie mentre si accingeva a risalire sul mezzo: improvvisamente la tragedia. Emilia, la moglie del povero Andrea ha udito un rumore sordo e inquietante, al contempo lo stridore di ruote sull'asfalto, poi ha visto il corpo del marito volare in aria e schiantarsi al suolo alcuni metri più avanti. Un veicolo guidato da un 30enne di Acerra, che viaggiava a velocità sostenuta , ha investito l'uomo prendendolo in pieno.

Pochi terribili istanti, in cui è stato persino difficile realizzare sin da subito cosa fosse accaduto, pochi istanti che hanno spezzato una vita carica di progetti e promesse per il futuro e frantumato il cuore di una famiglia. L'impatto è stato violento, lo schianto al suolo terribile, Andrea è morto sul colpo, sotto lo sguardo attonito e disperato della moglie.

Sul posto polizia e carabinieri per le indagini del caso. La comunità di Brusciano, dove Andrea era noto a tutti come una brava persona, amico di tutti, un ragazzo d'altri tempi sempre allegro e disponibile, generoso e altruista, padre amorevole e gran lavoratore, è in lacrime. Centinaia e centinaia i messaggi di cordoglio e dolore sono giunti in poche ore alla famiglia di Andrea, il cui sorriso resterà indelebile in quanti lo hanno conosciuto  .

Monica Cito

Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net





Articoli correlati



Altro da questo autore



Martino Liquori
test 300x250
In Evidenza
test 300x250