Marigliano, Carolina Di Somma nella Top Italian Women Scientists della ricerca

Nicola Riccio

MARIGLIANO – Eccellenza mariglianese con un’attività scientifica caratterizzata dalla pubblicazione di oltre 200 full papers su riviste e libri nazionali ed internazionali. “Essere un medico non è semplice,  è una professione difficile e delicata che ti porta a studiare continuamente  e la ricerca è fondamentale per diventare medici migliori.”

Lei è la dott.ssa Carolina Di Somma , mariglianese, dirigente medico a contratto del Dipartimento di Gastroenterologia, Endocrinologia e Chirurgia generale, Università Federico II di Napoli con un’abilitazione Scientifica Nazionale di Professore Associato di seconda fascia in Endocrinologia (MED 13) conseguita nel 2014.

La mariglianese , già inserita nel  sito internazionale Expertscape (www.expertscape.com), recentemente è entrata a far parte del club delle Top Italian Women Scientists della ricerca grazie alla sua capacità di divulgazione del proprio lavoro e la stimolazione dell’opinione pubblica, nell’ottica del progresso della medicina di genere.

Il club è dedicato alle scienziate italiane impegnate nella ricerca recensite nella classifica dei Top Italian Scientists (TIS) di Via-Academy, un censimento degli scienziati italiani di maggior impatto in tutto il mondo, misurato con il valore di H-index, l’indicatore che racchiude sia la produttività sia l’impatto scientifico del ricercatore, nonché la sua continuità nel tempo, e che si basa sul numero di citazioni per ogni pubblicazione. Per il Club sono state selezionate le ricercatrici con H-index pari o superiore a 50.

 “ La maggior parte della mia vita è dedicata al miglioramento delle conoscenze e delle cure degli ammalati. La mia fortuna è stata quella di lavorare in gruppo di Endocrinologia diretto attualmente dalla Prof.ssa Annamaria Colao, uno dei massimi esperti mondiali di Endocrinologia. Per cui sin dall’inizio della mia carriera mi sono formata in questo clima di continua ricerca tenendo presente che la qualità principale che un medico deve avere è una sola: il sapere. “

Queste le prime parole che la dott.ssa rilascia alla nostra testata : “ Ma il mio impegno – continua - si concretizza anche nel sociale, infatti faccio parte dell’Associazione Campus Salute ONLUS che è nata nel 2010 per la volontà di un gruppo di professionisti che hanno deciso di mettere in campo le loro esperienze per la promozione della salute, della prevenzione delle malattie e delle disuguaglianze sociali in tema di salute e di prevenzione e che ogni anno regala circa 40.000 prestazioni mediche alla popolazione”.

“Ma – chiude l’eccellenza scientifica mariglianese - senza la mia famiglia che mi ha incoraggiata e supportata e senza il gruppo di lavoro di cui mi onoro di far parte non avrei raggiunto nessuno di questi obiettivi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250