Nola, dopo Festa: arrivano le proteste dei cittadini per mancanza di igiene urbana

Urina, macchie d’olio, sudiciume appiccicoso. Questa la situazione igienica in città nei giorni successivi la ballata

NOLA – Bilancio negativo dal punto di vista igienico nel dopo Festa in città, teatro all’aperto della kermesse.

Sono i commercianti che evidenziano le carenze di igiene urbana che si sono determinate in questi giorni,accentuate dalle temperature climatiche particolarmente elevate. Una situazione che stanno fronteggiando con spirito di servizio e senso di civica responsabilità, che non possono però protrarre oltre la soglia della ragionevole buona volontà e a tempo illimitato.

Tante le segnalazioni di commercianti e cittadini che sollecitano il tempestivo intervento dell’amministrazione comunale, intervento dell’amministrazione diventato ormai improcrastinabile. «Non è possibile che da due giorni siamo costretti a vivere con le finestre ed i balconi chiusi», queste le parole di alcuni residenti.

Protesta dei cittadini del centro storico per puzza di urina, le macchie d’olio, il sudiciume appiccicoso che crea disagi notevoli ai residenti ed ai pedoni lasciati sulle strade adiacenti il percorso storico della Festa dei Gigli dopo la sosta delle paranze per il ristoro.

Una situazione che forse dopo la grandissima affluenza di pubblico potrebbe apparire normale.

Ma per il piano straordinario per il giugno nolano dal 2 al 28 giugno tra la ditta affidataria del servizio igiene cittadina ed il settore ambiente per il lavaggio, spazzamento e raccolta straordinaria della carta, vetro, e materiali vari e' stato riconosciuto all’impresa un compenso di €19.500+ iva, cosa avrebbe dovuto evitare questi disagi. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore