Napoli, maxi sequestro alla Confcommercio: Pietro Russo indagato per truffa

L'ex presidente in gita alle Cascate del Niagara con i soldi pubblici

NAPOLI – Reati contro la Pubblica Amministrazione. Nella giornata di ieri, un provvedimento di sequestro preventivo è stato eseguito nei confronti dell’ente Confcommercio di Napoli, di cui fino al gennaio del 2017 era stato Presidente Russo Pietro, 76enne, indiziato per reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e turbata libertà degli incanti.

In qualità di presidente dell'associazione di categoria, Russo rappresentava falsamente alla Camera di Commercio di Napoli la regolare esecuzione del progetto Confcommercio "Esperienza a confronto", e l'inerenza al progetto di 2.750 euro riferiti in realtà ad attività ludiche estranee al progetto, come una gita per sei persone alle Cascate del Niagara. 

In questa circostanza veniva allegata una certificazione falsa, riuscendo ad indurre in errore i funzionari preposti della Camera di Commercio, facendo conseguire così indebitamente, nel settembre del 2012, la somma di 26mila euro all'associazione di categoria.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore