Napoletano, maxi sequestro dei Nas: alimenti senza tracciabilità e scarsa igiene

redazione-

 Riviera di Chiaia. Pub “Mac Dowell.  Il NAS di Napoli, ha proceduto, dopo una verifica igienico sanitaria dell’esercizio commerciale, al sequestro amministrativo di 100 kg circa di alimenti vari (carnei e vegetali), rinvenuti privi di rintracciabilità.

San Giorgio a Cremano. Sequestro di uno studio professionale odontoiatrico, ubicato in Via A. Moro, aperto al pubblico in assenza della prescritta autorizzazione sanitaria.

Pozzuoli. tabilimento balneare ad insegna “Lido Napoli”. I militari del NAS di Napoli hanno proceduto al sequestro amministrativo di 40 kg.circa di alimenti carnei, ittici e vegetali (carne macinata, salsicce, hamburger, polpi e seppie), rinvenuti privi rintracciabilità.

Napoli. Via Bologna, 48. Attività di ristorazione etnica abusiva condotta dalla 28enne E. P. I militari del NAS di Napoli procedevano alla chiusura della medesima perché riscontrata con gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali, nonche’ priva di qualsivoglia autorizzazione amministrativa e sanitaria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore