Napoli, paura in autostrada: furto con la tecnica dello pneumatico forato

La banda colpisce ancora. Tra gli arrestati, una persona residente a Somma Vesuviana. Il furto, ai danni di un'anziana coppia di origine siciliana.

NAPOLI – Ennesimo furto sull’Autostrada A/1 Napoli/Roma. Sottratta borsa con la tecnica della foratura dei pneumatici, ad un’anziana coppia di coniugi di origine siciliana. All’interno, documenti personali, carte di credito, una piccola somma di denaro ed oggetti di valore.

Sono le 8 del mattino quando, due coniugi ultrasettantenni, provenienti da via Marina e diretti in direzione Nord, giunti all’altezza della piazzola di sosta sita al km 758, vengono costretti a fermarsi a causa di una “presunta” foratura dei pneumatici.

L’anziana coppia viene avvicinata da un individuo a bordo di uno scooter che si offre di voler aiutare la coppia nella sostituzione del pneumatico ma, approfittando di un attimo di distrazione dei due malcapitati, sottrae precipitosamente la borsa. Sulla stessa piazzola di sosta vi è un ulteriore autovettura con a bordo tre complici che, alla vista della pattuglia di Polizia Stradale, si dà alla fuga imboccando la S.S. 162 Dir in direzione Paesi Vesuviani.

Dopo un concitato inseguimento durante il quale speronavano la vettura di servizio, vengono fermati all’altezza dello svincolo “Tangenziale di Napoli” da altre pattuglie impegnate nello svolgimento del medesimo servizio.

Le persone tratte in arresto, A.S. di anni 50 residente a Napoli, P.F. di anni 57 residente a Portici, D.M.L. di anni 42 residente a Napoli e M.A. di anni 51 residente a Somma Vesuviana (NA). I soggetti, accompagnati presso le Celle di sicurezza della Questura di Napoli, in attesa di essere giudicate con rito direttissimo. La vettura ed il motociclo utilizzati per commettere il crimine, sono stati posti sotto sequestro penale a disposizione dell’A.G.

Il “modus operandi” dei malviventi, consiste nell’intercettare all’interno del Porto di Napoli, ove attraccano i traghetti e le navi provenienti dalla Sicilia, uno o più veicoli con a bordo persone preferibilmente anziane, apparentemente benestanti, con bagagli in vista e dirette al Nord Italia.

I conducenti di tali veicoli, una volta usciti dall’area portuale ed immessi sulla via Marina in direzione Autostrade, mediante artifizi e raggiri, vengono indotti a fermarsi dai malviventi. A questo punto, uno o più componenti si offre di fornire ausilio ai malcapitati nella sostituzione della ruota ma, approfittando di un attimo di distrazione delle vittime, sottraggono uno o più bagagli all’interno del veicolo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore