Napoli, interdizione dal pubblico impiego per due dipendenti comunali

Vincenzo Esposito

NAPOLI - È l’interdizione dal pubblico ufficio per la durata di 2 mesi, il provvedimento eseguito nei confronti di due impiegati della seconda municipalità di Napoli, addetti alla corrispondenza ed indagati, a vario titolo, per i reati di truffa aggravata e continuati ai danni dell’ente pubblico territoriale, nonché di false attestazioni o certificazione della propria presenza in servizio mediante modalità fraudolente.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli – Sezione Reati contro la Pubblica Amministrazione, hanno interessato il periodo tra il maggio ed il novembre 2016, arco temporale in cui, mediante l’ausilio di telecamere nascoste, oltre che di servizi di controllo e pedinamento, sono stati raccolti importanti riscontri dei reati contestati, accertando, nei confronti dei soggetti monitorati, ripetute distrazioni dell’orario di servizio a vantaggio di attività private.

 

Nell’ambito della stessa operazione sono stati notificati avvisi di conclusione delle indagini preliminari, oltre che ai 2 destinatari della misura interdittiva, ad ulteriori 7 dipendenti della II Municipalità tra cui due sottufficiali di Polizia Municipale, un istruttore alla vigilanza parchi comunali, un assistente sociale, due amministrativi ed un addetto alla corrispondenza del centro sociale, a cui vengono contestati i medesimi reati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore