Trasportavano cocaina dal Sud America alla Campania: emergono nuovi dettagli

redazione-

Tra gli oggetti sequestrati, una scatola contenente sette bombe a mano da guerra

NAPOLI – Trasporto ed importazione di ingenti quantitativi di cocaina dal Sud America alla Campania: le imbarcazioni della droga. Emergono nuovi dettagli a seguito blitz della Squadra Mobile di Napoli che il 19 aprile scorso, ha portato all'arresto di tre insospettabili.

 

Gli investigatori hanno passato al setaccio tutto il patrimonio nella loro disponibilità. Oltre al sequestro di beni mobili e immobili per un valore superiore ai dieci milioni di euro, gli agenti hanno rinvenuto due cassaforti caveau contenenti ingentissimi valori - tra preziosi, gioielli, lingotti, oltre sessanta orologi tra Rolex, Adam Piguet e Patek Philippe (per un valore stimato di circa un milione di euro) e contanti per oltre duecentomila euro.

In uno scantinato di uno degli appartamenti nella disponibilità di Raffaele Maurelli, a Pompei, è stata rinvenuta e sequestrata anche una scatola contenente sette bombe a mano da guerra di produzione “ex Jugoslavia” - tutte complete di  accenditore -  e dei giubbotti antischegge, oltre ad una macchina per impacchettare denaro sottovuoto. La rimozione in sicurezza degli ordigni ha richiesto l’intervento del corpo speciale degli artificieri, che hanno proceduto poi alla relativa distruzione.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore