Marigliano, arrivano i nuovi ispettori della Soprintendenza.

Redazione

Vigileranno sul grande patrimonio di Marigliano

 MARIGLIANO - Dall’uova di Pasqua escono importanti novità per Marigliano. Dopo quattro anni sostituiti gli ispettori della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio dell’area metropolitana di Napoli, che a seguito della riforma dell’Amministrazione dei Beni culturali è stata separata da Napoli città.

 

Arrivano Gina Carla Ascione e Vega Ingravallo. Saranno le nuove ispettrici per il territorio di Marigliano. La nota storica dell’arte Gina Carla Ascione si occuperà del ricchissimo patrimonio storico artistico della città e delle sue frazioni mentre l’architetto Vega Ingravallo tutelerà i beni architettonici e paesaggistici.

All’architetto Ingravallo va anche la vigilanza dei Regi Lagni, sui quali di recente è stato confermato il vincolo ambientale e paesaggistico, dei giardini e degli orti storici che ancora sono presenti a Marigliano.

 

Esperta di consolidamento di edifici archeologici e allestimenti museali, Vega Ingravallo si troverà ad affrontare in città numerose questioni spinose e tuttora aperte: dagli abusi edilizi perpetrati su edifici e beni vincolati ai ripristini legali e filologici, dalla tutela di casali e masserie al restauro di chiese degradate e monumenti abbandonati come il complesso conventuale Verna, dall'occupazione con gazebo e strutture di piazze storiche alla mancata piantumazione del leccio davanti al Municipio, dal secolare basolato sconnesso o addirittura scomparso al mancato recupero dei centri storici cittadini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM G. Menichini
test 300x250
In Evidenza
test 300x250