Reati ambientali, sequestrate 33 tonnellate di rifiuti pericolosi

Redazione

NAPOLI - I militari della compagnia di Portici, nel corso di un’attività̀ info-investigativa sono intervenute in  due distinte attività̀ industriali che si occupano di recupero e di rigenerazione di rifiuti pericolosi e non. 

Nel primo intervento le Fiamme Gialle hanno sequestrato  nel Comune di Napoli  a Ponticelli, un’area di 2.800 mq e 33 tonnellate di rifiuti pericolosi derivanti da scarti industriali di lavorazione ed attrezzature varie impiegate per l’illecito traffico

 Nel secondo intervento, invece,  il gestore dell’impresa controllata, regolarmente autorizzato alla rigenerazione dei soli rifiuti non pericolosi, veniva trovato a stoccare e recuperare fusti metallici con all’interno residui di sostanze tossiche, per un totale di 26 tonnellate, pari a 1.600 fusti.

  In questo caso, si è proceduto anche al sequestro dell’intera area industriale e delle attrezzature rinvenute, quali cabina di verniciatura, rullatrici, vasche di lavaggio, asciugatrici e pressa idraulica.

 Entrambi i responsabili sono stati denunciati all’a.g. competente per attività di gestione di rifiuti non autorizzata, aggravata dalla presenza di rifiuti pericolosi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore