Marigliano: tenta cavallo di ritorno ma finisce in manette

Giuseppe Monda

L’estorsore 24enne acciuffato dopo la denuncia della vittima ai Carabinieri

MARIGLIANO - “2.000 euro e ritrovi la macchina”. Questa la richiesta di R.L.M 24 enne di Marigliano, finito in manette dopo che la vittima, un 20enne residente nella stessa Marigliano, aveva denunciato ai Carabinieri il furto della sua Fiat Bravo lasciata parcheggiata nei pressi del Rione di Pontecitra.


La denuncia ha permesso ai militari dell’Arma di cogliere l’estorsore in flagranza di reato nel corso di un blitz partito proprio in seguito ad accertamenti e indagini sul 24enne che già risultava noto alle Forze dell’Ordine.


Ai militari dell’arma la vittima aveva infatti riferito che era stato raggiunto da una telefonata pochi attimi dopo aver subito il furto, e che le indicazioni ricevute erano quelle di consegnare 2.000 euro presso una strada pubblica di  Brusciano. Durante l’incontro la giovane vittima avrebbe avuto poi indicazioni su dove rinvenire il veicolo, soltanto dopo aver corrisposto la somma richiesta. E’ stato proprio nel momento della consegna del danaro , che i Carabinieri agli ordini del Comandante Raffaele Di Donato hanno acciuffato R.L.M.


Il veicolo è stato poco dopo rinvenuto nei pressi degli stabili del Rione “ex legge 219”, venendo restituito al proprietario.

L’arrestato è stato condotto nel carcere di Poggioreale, su di lui grava la pesante accusa di estorsione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Monda >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250